Bioinfo Blog!

blog di bioinformatica e di esperienze di studio all’estero

Un consiglio su come assistere a seminari scientifici

Posted by dalloliogm su luglio 3, 2007

Se si e’ abbastanza fortunati da lavorare in una Universita’ o in un centro scientifico abbastanza grande, e’ molto probabile che vi offrino/obblighino ad assistere a molti seminari o a cicli di seminari (per esempio, qui ne abbiamo uno di bioinformatica ogni giovedi’).

Volevo dare un piccolo consiglio su questo proposito:

  • Se sapete in anticipo che vi tocchera’ assistere ad un seminario, leggetevi l’ultimo articolo o una review del presentatore per prepararvi.

I seminari possono sembrare lunghi e noiosi ma se assistete sistematicamente ad essi senza capirci mai niente diventano una grande perdita di tempo… cosi’ tanto vale prepararsi un poco in anticipo in modo da ricavarci qualcosa.

Provo a darvi un paio di consigli (abbastanza banali) su come prepararsi al meglio questa cosa.

una ricerca su hubmed per la query “Dayhoff M AND review[ptyp]”

(un esempio di ricerca sui migliori articoli di Margaret Dayhoff)

Allora, innanzittuto considerate che:

  • la maggior parte delle persone che presentano un seminario, parlano del proprio ultimo articolo pubblicato o di una propria review.

per questo, il sistema migliore e’ quello di andare su un motore di ricerca per la letteratura come hubmed e cercare con una query del tipo ‘”Nome del Presentatore”[AUTHOR]’ o ‘”Nome del Presentatore” AND review[PTYP]’.

Per esempio, mettiamo che dobbiate assistire ad un seminario di Margaret Dayoff; potete tentare delle query come:

Se controllate il titolo del seminario al quale andate ad assistere, vi sara’ facile identificare l’articolo che vi tocca leggere.

A volte puo’ capitare che il presentatore non abbia pubblicato articoli recentemente o che l’argomento del seminario sia decisamente scorrelato; in questo caso, potete rivolgervi ad motore di ricerca per risorse scientifiche e cercare abstract di congressi, diapositive, libri, appunti, posters, altri seminari. Ce ne sono tanti, io personalmente uso questi:

Altra risorsa e’ quella di cercare nella home page del presentatore del seminario, o in quello del suo laboratorio, con google o un altro motore di ricerca.
Potreste anche provare con un metamotore di ricerca come clusty.com e vedere quali tag escono fuori: e’ una tecnica abbastanza comoda quando e’ necessario farsi una prima idea su un argomento o sull’attivita’ scientifica di una persona.
Se anche questo non vi portasse a risultati soddisfacenti… la cosa piu’ semplice e’ mandare una mail all’autore del seminario o all’organizzatore, o chiedere in giro, oppure lasciare perdere🙂.

Che strumenti si possono utilizzare per gestire queste collezioni di articoli?

Se volete tenere traccia di tutti gli articoli che leggete avete a disposizione diverse opzioni: si va dai programmi per gestire bibliografie come Jabref, Referencers o EndNote (quest’ultimo a pagamento), a programmi su Internet, come Connotea, CiteUlike e Zotero (quest’ultimo é un’estensione per firefox).

I programmi per gestire le bibliografie sul web possono essere più comodi perché vi permettono di mettere in comune le referenze con altre persone (per esempio, potreste segnalare gli articoli agli altri che assisteranno al seminario), e a scambiare commenti su di esse.

Purtroppo studiare articoli leggendoli su computer rimane sempre una pratica piuttosto scomoda, e anche io preferisco stamparli e sottolinearli a parte.. alcuni sistemi come per esempio zotero permettono di salvare delle sottolineature sull’articolo online, ma purtroppo nessuno di questi sistemi supporta bene i pdf.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: